La Strada del vino delle Colline Pisane è un percorso stupendo, che valorizza in modo dettagliato tutte le bellezze del centro di Pisa e dei suoi comuni più vicini nella splendida regione Toscana. Lungo la strada è possibile trovare qualsiasi paesaggio possibile: quelli più naturali, i territori culturali e quelli urbani, che si uniscono tra loro e creano la giusta sinergia. Questa strada ha costruito passo a passo la storia del territorio, rimarcando maggiormente l’aspetto paesaggistico e vitivinicolo. Chi ha la fortuna di percorrere la strada del vino avrà anche il piacere di scoprire tutto ciò che ha da offrire Pisa e i suoi comuni più vicini.

Storia del territorio

Le Colline Pisane sono davvero il cuore verde della regione, perché è possibile andare in contro alla storia di quel territorio, alle tradizioni, all’arte e soprattutto alla cultura vitivinicola. La storia di queste colline proviene da un tempo passato, segnato dai popoli etruschi e romani, le cui radici rurali erano molto visitate dai turisti e dei popoli vicini. Gli itinerari da scoprire sono tanti, proprio perché le colline sono caratterizzate da borghi antichi e da dolci rilievi, che hanno fatto innamorare i pisani stessi e gli amanti della cultura del vino. Attraversando la strada del vino è possibile trovare anche lussuose ville e soggiorni, che sono stati ideati per offrire relax e tranquillità, anche solo per un paio di giorni. Il percorso è caretterizzato da tanti boschi e vigneti secolari, che possono essere scoperti soltanto attraverso questo meraviglioso corso.

La bellezza di Pisa può essere scoperta anche solo attraverso la strada del vino, che con le sue vie, le sue scorciatoie ed i comuni vicini ha fatto riaffiorare i ricordi di un tempo ormai andato ma incentrato ancora sul presente. L’intero percorso è reso ancora più speciale dal fatto che risulta molto facile raggiungere ogni piccolo borgo anche a piedi, in bici o a cavallo. Il territorio, però, è anche abbastanza grande e ampio, infatti sorge direttamente nella provincia di Pisa e attraversa il fiume Arno. La zona centrale è sicuramente la vicina Valdera, una cittadina che si trova lungo tutti il fiume toscano chiamato Era. La strada del vino ha avuto tanto successo perché racchiude tutte quelle che sono le bellezze del territorio, come i meravigliosi paesaggi, che non sono soltanto costellati da colline piene di boschi, ma anche da fiumi, laghi, pianure, monti e dal vicino Mar Tirreno. Al centro di questo interesse molto vasto per i Colli Pisani non c’è solo l’amore per il vino, che unisce le anime e i corpi, ma anche un solo e unico fulcro centrale, che è per l’appunto la presenza dei fiumi. Questi’ultimi sono stati davvero di grande aiuto, e lo sono ancora adesso, soprattutto per la nascita di cantine, enoteche ed imprese turistiche. La strada del vino delle Colline Pisane, unita ai suoi borghi comunicanti, ha delle grandi potenzialità, perché il territorio ha tutto ciò che si può desiderare, infatti, ad oggi, risulta essere uno dei miglior itinerari da seguire in Italia per chi ama la natura ed il vino.

Itinerario completo

La strada del vino delle Colline Pisane segue vari itinerari, ed è collegata da tanti piccoli borghi. Quello più accessibile è sicuramente nelle vicinanze di Pisa, un paesino amato per la degustazione di meravigliosi vini e per il fatto che può essere attraversato a cavallo. La Toscana è famosa per questi luoghi complessi e strutturati, che però rimangono impressi nella mente di chiunque. Il percorso è molto bello, anche perché comprende vari comuni vicini, che vivono di turismo e di cordialità. Queste antichissime cittadine sono davvero molto graziose e richiamano in modo particolare le tradizioni del passato.

Il clima è sempre piacevole, anche di inverno, quindi è molto raro trovarsi di fronte a vento o a cattive giornate, infatti, questa è una delle cose maggiormente apprezzate dai turisti e dagli stessi pisani. Durante il percorso è possibile anche scorgere delle ville o degli alberghi altrettanto incantevoli, che sono ideali per trascorrere dei giorni in compagnia, facendosi cullare dall’accoglienza dei commercenti e delle persone del posto. Chi sceglie questo itinerario parte, in genere, dal centro di Pisa, per poi attraversare e percorrere il Comune di Palaia, che presenta uno stile gotico e romantico, che sfiora poi nella civiltà rurale ancora presente. Sono proprio tante le cose da vedere quando si attraversa la strada del vino, soprattutto i cosiddetti fonchioni, che erano dei lavatoi molto antichi, e la figuretta, un altare particolare. A pochi chilometri dalla fine della strada del vino è possibile visitare la tanto amata cittadina di Peccioli: un borgo che porta avanti da anni la tradizione della vite. Naturalmente, lungo l’intero itinerario non mancherà di certo assaggiare una quantità infinita di altre specialità, tipiche di Pisa e della Toscana.

Percorsi e paesaggi

La strada del vino delle Colline Pisane parte da Pisa ed arriva al Valdarno inferiore, o Val di Cecina, passando per la Valdera. I luoghi e i paesaggi sono costituiti da tantissime piccole cittadine, le quali un tempo erano sconosciute ma che ad oggi hanno acquistato molta fama, proprio perché sono confinanti alla famosa strada del vino. L’itinerario da seguire non è per niente complesso, al contrario, ci si può trovare anche davanti a tantissimi scenari e ad altrettante esperienze diverse: come la degustazione di meravigliosi e profondi vini delle terre vicine, rossi e bianchi, accompagnati dalla bellezza dei mari, dei laghi, dei fiumi e delle colline. Ma non è finita qui: l’itinerario comprende anche la visita di monumenti e musei molto antichi e ricchi di arte e cultura, come il museo Pontedera e il museo Piaggio. Per non parlare del Teatro del Silenzio o Lajatico. Dunque, il percorso è davvero incredibile, perché è possibile trovere quasi un mondo magico, costellato da tanti piccoli angoli di paradiso. Scegliere cosa fare e cosa vedere e una decisione davvero difficili, anche perché sul territorio sono presenti in modo copioso ottimi vitigni secolari, vie splendide, ristoranti invitanti e trattorie che richiamano la tradizione Pisana e Toscana.

Il tutto è accompagnato, naturalmente, dei migliori vini presenti sul territorio. L’accoglienza e la disponibilità presente in queste occasioni è davvero enorme, proprio perché tutti i produttori di vino compiono un lavoro di squadra impegnativo, per cercare di migliorarsi ogni giorno e, allo stesso tempo, portare avanti la tradizione Pisana. Dunque, è bene non farsi scappare l’occasione di andare a visitare questa meravigliosa strada.

I vini

Lungo la Strada del Vino delle Colline Pisane è possibile assaggiare e degustare dei di vini molto diversi tra loro ma comunque strepitosi. È impossibile non conoscere il più famoso del territorio: il Chianti DOC. Questo vino è caratterizzato da un colore rosso potente ed un profumo irresistibile. Anche il bianco pisano di San Torpè DOC è molto conosciuto, il sapore è più delicato e sobrio, richiamando quasi il suo colore. Sempre durante tale percorso è possibile andare incontro a cantine molto antiche che si dedicano interamente al famoso Montescudaio DOC. Inoltre, sulla strada del vino è presente un’azienda agricola molto conosciuta, che ama prendersi cura dei due vini più apprezzati al momento: un rosso a base di Sangiovese, Syrah, Cabernet e Merlot, ed un altro chiamato Terre di Pisa Sangiovese, il quale non presenta nient’altro che quest’ultimo ingrediente.

Inoltre, è necessario ricordare quella che è la città delle viti per eccellenza, che si trova percorrendo questa famosa strada del vino dei Colli Pisani, ovvero Terricciola: un borgo molto grazioso che presenta tantissime cantine, anche quelle più importanti dell’intera Pisa. In questo meraviglioso territorio antico è possibile partecipare alla famosa notte bianca di luglio, ai calici di stelle di agosto e alla festa dell’uva del vino in primavera. Ma bisogna anche cercare di non perdersi per nulla al mondo la villa Gherardi del Testa, il santuario della Madonna di Monterosso e l’ipogeo del Belvedere: bellezze pisane di altri tempi.