Natale a Montepulciano

montepulciano cover

Affascinata dalla magia del Natale e della sua “calda” atmosfera, vado in visita in uno dei tanti mercatini natalizi. Per la precisione a Montepulciano, una città medievale in collina della Toscana.

Il borgo di Montepulciano con la sua atmosfera natalizia

Quale miglior luogo per acquistare regali di Natale e deliziare il palato, non solo per adulti ma anche per bambini.
Infatti, nell’imponente Fortezza Medievale è possibile trovare il castello di Babbo Natale. Un castello da sogno, ricco di luci, addobbi e sorprese per i più piccoli.

Il mercatino invece, è molto particolare perché caratterizzato da 80 casette in legno dove si può trovare un po’ di tutto, compreso lo street food.

Caratteristica è anche la facciata del palazzo comunale dove, ogni ora, vengono proiettare immagini natalizie. I miei acquisti sono stati vari, ovviamente mi sono concentrata più sul cibo fra cui delle salsicce di carne di suino condite con solo sale e pepe, dove la carne è stata frullata 7/8 volte per rendere l’impasto ben spalmabile. Una delizia!

In questa giornata dove il posto lo richiede per antonomasia, ho degustato un buon Nobile di Montepulciano, della “Cantina Chiacchera” della Signora Emanuela Mancianti.

La carta dei vini era ben rifornita di prodotti locali. Il vino scelto presentava un colore rubino, un profumo intenso, floreale ma spiccavano i toni affumicati. Sapore morbido che garantisce una piacevole bevibilità. Anno 2015. Costo 26 €. Abbiamo accompagnato questo buon vino con un antipasto toscano, carciofi ripieni e straccetti di manzo con rucola e pomodorini.

La città sotterranea di Montepulciano

Visitare almeno una cantina in questa caratteristica città è d’obbligo. Nel cuore del paese di Montepulciano è presente la cantina Ercolani dove si può visitare la “Città sotterranea” dalla suggestiva atmosfera gotico-rinascimentale.
Con le sue discese in scale di pietra, i suoi passaggi e freschi cunicoli. Nelle numerose cantine che costituiscono il percorso, incontrerete botti di rovere di svariate dimensioni, piccole fontane, due antiche tombe etrusche, le officine e gli antichi pozzi caratterizzati dalle “monete portafortuna” sul fondo. Alla fine del percorso, troverete il punto vendita con molti vini e degustazioni di prodotti. Insomma, un giro è d’obbligo visto anche l’ingresso gratuito.

Ultima tappa per me, prima di lasciare la città, è stata la cantina “Vini di Toscana” dove ho degustato un “Guidoalberto” del 2016Tenuta San Guido. In questo vino composto da cabernet sauvignon 60%, merlot 40%, il merlot dona una certa morbidezza ed un frutto di grande avvolgenza, offrendo così un prodotto in grado di essere consumato anche in gioventù. Ho degustato inoltre un “Sassicaia 2015”.

L’acquisto in questa cantina è stato caratterizzato da un Avignonesi. Avignonesi è una delle più antiche e famose cantine di Montepulciano. La particolarità di questo Nobile di Montepulciano del 2015 è dovuta al fatto che il vigneto è suddiviso in 6 parcelle dove per ogni parcella è stata prodotta una bottiglia di vino con un’etichetta diversa. L’etichetta rappresenta la parte di vigna utilizzata. Di ognuna ne sono state prodotte 5000 bottiglie. Io ho scelto “vigna la Stella”. Aspetterò a degustarlo, visto il valore 😛

Torna su